Avviciniamoci

1 Ott

Dorotea: E quindi siamo spariti?

Riccardo: A quanto pare!

D: E come mai sei sparito?

R: Io non sono sparito. Tu semmai.

D: Mhmmm! Forse hai ragione. È che c’è questa voglia che ho di te che non va via e cerco delle strategie per allontanarla.

R: Perché?

D: Perché non sono abituata ad avere questa voglia insistente di un’altra persona; non sono abituata a gestire questi ormoni impazziti.

R: Dai, lasciati andare Dorotea. Smettila di voler avere sempre tutto sotto controllo. Almeno le emozioni, le sensazioni lasciale fluire. Lascia che nascano e vivano naturalmente e spontaneamente.

D: La fai facile tu.

R: La faccio semplice.

D: Hai sempre la risposta pronta, ma senza provare a metterti nei miei panni.

R: Cosa dovrei fare per mettermi nei tuoi panni?

D: Chiedermi perché voglio tenere a bada ciò che provo per te, per esempio.

R: Perché vuoi farlo?

D: Perché temo che prima o poi mi rifiuterai.

R: Perché metti le mani avanti?

D: Mi proteggo.

R: Ti allontani.

D: Mi allontani.

R: Ora sarei io ad allontanarti? Come?

D: Con la tua presenza-assenza.

R: Conosci la mia situazione.

D: E tu la mia.

R: Mi avevi promesso che non avresti perso la testa per me.

D: Infatti non l’ho persa. Mi avevi chiesto di aiutarti ad andare d’accordo con me perché hai notato che tutte le volte che ci siamo allontanati ci avevi messo del tuo.

R: È vero.

D: Esatto. Mi allontani.

R: Concedimi un pari merito.

D: Mhmmm!

R: Che cosa mugugni?

D: Perché sarebbe un pareggio?

R: Perché con la tua chiusura preventiva anche tu allontani me.

D: Forse ci metto un po’ del mio, ma io mi proteggo.

R: Ti allontani.

D: Ci stiamo incartando.

R: E scartiamoci.

D: Trovi sempre il modo di sciogliermi.

R: Vieni vicina.

D: Sono già vicina.

Insonnia

1 Set

Il sonno stanotte sembra proprio farsela alla larga.

Saranno i pensieri che mi frullano per la testa?

Saranno i cani che abbaiano per tutta la vallata?

Sarà il carico di emozioni che mi trovo a sorreggere?

Sarà il caffè che oggi ho preso troppo tardi?

Sarà che è il primo settembre e per me è come l’inizio di un nuovo anno?

Non lo so cos’è.

E non so se sono pronta per questo nuovo anno.

Non so se sono pronta per le nuove sfide che mi presenterà.

Non so se i miei nervi hanno già superato la tempesta e sono pronti a tutto.

Non so se il mio cuore si sia messo la corazza e saprà proteggersi da attacchi e colpi bassi.

E allora?

Allora in mezzo a fili spinati e trappole nascoste mi impegnerò a r-esistere al meglio e al massimo delle mie possibilità.

Mi impegnerò per essere come il mare, sempre in movimento e pronta al cambiamento.

Mi impegnerò per mantenere larghe le mie vedute e per lasciar fluire le cose, i pensieri, le emozioni, le sensazioni, i sentimenti.

Buonanotte forse.

Buongiorno sicuramente.

Succede

12 Lug

Succede

Di volare

Su luoghi stantii

Su luoghi logori

Dove il tempo sembra essersi fermato

E impari che

Tutto passa

Niente resta

Siamo anime in volo

Su una vita

Volubile.

La scelta

4 Lug

Un detto conosciuto dice: la vita è questione di scelte. Se non scegli tu, sarà lei (o qualcun altro) a scegliere per te.

Sapori

2 Lug

Dolce

In bocca

Amaro

Nel cuore

Crescendo

6 Giu

La voglia

L’attesa

La frenesia

Il piacere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: