Archivio | maggio, 2010

Le odiose MEZZE-VERITÀ

30 Mag

Quanti BASTA! bisogna gridare nella vita!?!?

Tempo fa scrissi un post dedicato interamente ai BASTA!, eccone qui un altro: BASTA CON LE MEZZE-VERITÀ!!

Non riuscirò a farmene una ragione finché avrò vita, perché non voglio rassegnarmi al fatto che ancora ci siano troppa ignoranza (nella sua reale accezione), superficialità, ingenuità, svogliatezza e apatia. Ovviamente (ma non giustamente!) io-azienda, che ho per obiettivo il profitto, sicuramente approfitterò di questa situazione per portare acqua al mio mulino.

Io, però, chiedo: “Gente, non ti sei stancata di essere sbeffeggiata, ridicolizzata e offesa?”.

Vi starete chiedendo quali siano le mezze-verità alle quali mi sto riferendo?! Quella fresca, che mi ha spinto a scrivere questo post, è stata la promessa di scaricare ebook gratis dal sito di un editore che non voglio citare perché mi ha deluso con questa mezza-verità, seppur inizialmente mi avesse ispirato fiducia e professionalità. Mi accingo a scaricare l’ebook scelto ma SORPRESA! è gratis solo il primo capitolo. Il bello è che hanno chiamato una sezione del sito, per l’appunto, “E-book gratis”.

Solamente io resto male davanti a queste false informazioni?

Non si fa più figura a dire le cose come stanno realmente, invece di deludere e perdere un potenziale cliente che per me-azienda vuol dire altri potenziali clienti?

Le mezze-verità e le bugie continueranno a esistere finché la maggior parte delle persone si lascerà ancora facilmente abbindolare (per i motivi inizialmente espressi). Io, però, continuerò a non sopportarle!

Basta un’ottima comunicazione?

5 Mag

In questi giorni sono stata illuminata dalla lampadina di Archimede: le grandi aziende, le multinazionali non sarebbero ai vertici dei loro mercati di riferimento se non avessero i Professionisti della Comunicazione e del Marketing che hanno.

Grazie ai messaggi e alle campagne promozionali che questi Professionisti riescono a elaborare hanno raggiunto le vette.

Conoscitori dei pregi e difetti, dei punti di forza e di debolezza, dei bisogni espressi e (soprattutto) latenti dell’essere umano, sanno indurre all’acquisto milioni di persone; oggi e domani, nonostante tutto. Sanno creare nell’uomo quell’aspettativa e quel desiderio che lo spingono, alla fine della fiera, a farsi fregare.

Prendiamo Conto Arancio (non è un esempio a caso, ma fatto vissuto in prima persona) ritornato sulla scena in modo prorompente, accattivante e seducente con la nuova pubblicità che sta impazzando in tv e per le città. Bene, mi son fatta abbindolare e ho ceduto all’apertura di questo miracoloso e insostituibile conto arancio. Per ridurre i tempi (mia illusione!) ho consegnato brevi manu tutta la documentazione. Povera me, ancora prima di aprirlo una serie di problematiche: continuavano a mandarmi sms per contattarli (non dovrebbero essere loro a contattare i clienti!?!?!?) e, ovviamente, l’uno non sapeva che l’altro mi aveva già parlato 5 minuti prima e non si sapeva dove cavolo fossero finiti i documenti consegnati in sede; inoltre mi chiedevano ulteriori documenti che chi mi accolse non mi aveva richiesto. Naturalmente ho chiesto subito la chiusura prima ancora dell’apertura!

Può reggere una valida comunicazione se non è seguita e supportata da un operativo competente, organizzato, che lavori con professionalità e omogeneità?

Quanto?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: