Archive | aprile, 2010

Digitale vs Cartaceo

28 Apr

È un argomento che seguo e mi segue. Ultimamente ho anche creato un sondaggio per sapere cosa ne pensate, e direi che la credenza è comune: non c’è una sfida fra questi supporti, mezzi e strumenti Il sondaggio si riferisce a oggeti specifici: il libro e i cataloghi aziendali; ma mi sento di estendere il quesito ai due mondi in generale.

Non è ancora arrivato il momento di accompagnare il carro funebre del cartaceo, anzi! Attualmente è totalmente integrato con il digitale; l’uno fa continuamente richiamo all’altro. Quotidianamente ne ho conferma guardando i manifesti e tutte le forme di comunicazione visiva da pareti che mi circondano.

Ultimamente sono stata particolarmente colpita dalle affissioni pubblicitarie di due marche in particolare:

– Samsung che nella pubblicizzazione dei suoi televisori riporta tutte le icone dei social network in cui poterla trovare;

– Microsoft che pubblicizza il suo browser, Internet Exporer.

Quest’ultima è, a dir poco, sconvolgente! Hanno preso una serie di parole (riservatezza, protezione, ecc.) alle quali hanno tolto la “e” di Explorer, per comunicare che senza di essa i nostri figli non navigherebbero in sicur_zza, che i nostri dati non avrebbero la dovuta ris_rvatezza, e così via. Non voglio allontanarmi dall’argomento principe di questo post: digitale vs cartaceo.

Bene, direi che la comunicazione visiva della Microsoft non potrebbe essere dimostrazione più lampante del fatto che il digitale ha ancora bisogno del cartaceo, che entrambi si integrano e si completano.

Ciò perché non è affatto vero che tutti possediamo un pc e una connessione a internet, anzi è vero il contrario. Molte persone, dai giovanissimi agli adulti, non hanno questi strumenti e hanno poca familiarità con essi, il loro linguaggio e il loro utilizzo. Non a caso si parla di analfabetismo digitale, una problematica che andrebbe affrontata rapidamente dalle istituzioni a tutti i livelli.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: