Archivio | febbraio, 2014

E poi…

27 Feb

Stringi forte forte gli occhi per annebbiare la vista e vedere una realtà diversa quando li riaprirai.

Corri veloce veloce per superare il tempo e arrivare dove già vorresti essere.

Ascolti piano piano le sue parole per assaporare le sue emozioni.

Parli alto alto per zittire i pensieri che assillano la tua mente.

Ridi tanto tanto per riempire di luce la tua anima.

Qual è?

23 Feb

Qual è la vittoria?
Far battere le mani o far battere i cuori?
-Pasolini-

Incroci

19 Feb

Rifuggo sempre dagli addii. Li rimando. Vorrei non esistessero.

Eppure arriva sempre un momento per gli addii. Ci vuole fermezza. Rimandare peggiora solo le cose.

Oggi è il momento della consapevolezza e della scelta.

Le strade si incrociano, per un attimo, per caso. Allo stesso modo, ognuna riprende il proprio percorso.

Gli incroci sono pericolosi. Sono fonte di indecisione: “Passo io o passi tu?”. Allora si indugia un attimo più del dovuto.

Poi, però, devi rimettere la prima e ripartire.

Saluti, ringraziando.

Silenzi assordanti

13 Feb

Le lunghe pause rompono l’armonia e appesantiscono il ticchettio delle lancette.

Le crisi d’astinenza sono sempre preannunciate, ma difficili da superare. Obbligati ad accettarle, stringiamo le ginocchia al petto e aspettiamo che passino in fretta. 

I silenzi assordanti rompono i timpani, speranzosi di ascoltare musiche parlanti.

Luce – Parlami_Ascoltami

9 Feb

Parlami
come il vento fra gli alberi
Parlami
Come il cielo con la sua terra
Non ho difese ma
ho scelto di essere libera
Adesso e’ la verita’
l’unica cosa che conta
Dimmi se farai qualcosa
se mi stai sentendo
avrai cura di tutto quello che ti ho dato – dimmi

Siamo nella stessa lacrima
come un sole e una stella
Luce che cade dagli occhi
sui tramonti della mia terra
su nuovi giorni

Ascoltami
ora so piangere
So che ho bisogno di te
non ho mai saputo fingere
Ti sento vicino
il respiro non mente
In tanto dolore niente e’ piu’ sbagliato niente niente

Siamo nella stessa lacrima
come un sole e una stella
Siamo luce che cade dagli occhi
sui tramonti della mia terra
Su nuovi giorni in una lacrima
come un sole e una stella
Luce che cade dagli occhi
Sui tramonti della mia terra
su nuovi giorni si

Il sole mi parla di te (stai ascoltando ora)
La luna mi parla di te (avro’ cura di tutto quello che mi hai dato)
Anche se dentro una lacrima
come un sole ed una stella
Luce che cade dagli occhi
sui tramonti della mia terra
Su nuovi giorni in una lacrima
come un sole e una stella
Siamo luce che cade dagli occhi
sui tramonti della mia terra
su nuovi giorni ascoltami

Ascoltami
Ascoltami
Ascoltami
Ascoltami
Ascoltami

Ascoltati

Luna!

9 Feb

E guardo il mondo da un oblò
mi annoio un po’
passo le notti a camminare dentro un metrò
sembro uscito da un romanzo giallo
ma cambierò, si cambierò
Gettando arance da un balcone
così non va tiro
due calci ad un pallone e poi chissà
non sono ancora diventato matto
qualcosa farò, ma adesso no
Luna!
Luna non mostri solamente la tua parte migliore
stai benissimo da sola
sai cos’è l’amore
e credi solo nelle stelle
mangi troppe caramelle…
Luna!
Luna ti ho vista dappertutto
anche in fondo al mare
ma io lo so che dopo un po’ ti stanchi di girare
restiamo insieme questa notte
mi hai detto no per troppe volte…
Luna!
E guardo il mondo da un oblò
mi annoio un po’
se sono triste mi travesto come Pierrot
poi salgo sopra i tetti
e grido al vento
guarda che anch’io
ho fatto a pugni con Dio
Ho mille libri sotto il letto
non leggo più
ho mille sogni in un cassetto
non lo apro più
parlo da solo e mi confondo
e penso che in fondo sì
sto bene così
Luna!
Luna tu parli solamente a chi é innamorato
chissà quante canzoni ti hanno già dedicato
ma io non sono come gli altri
per te ho progetti più importanti…
Luna!
Luna non essere arrabbiata
dai non fare la scema
il mondo è piccolo se visto da un’altalena
sei troppo bella per sbagliare
solo tu mi sai capire…
Luna!
E guardo il mondo da un oblò
mi annoio un po’
a mezzanotte puoi trovarmi vicino a un juke-box
poi sopra i muri scrivo in latino
evviva le donne, evviva il buon vino
Son pieno di contraddizioni
che male c’è
adoro le complicazioni
fanno per me
non metterò la testa a posto mai
a maggio vedrai che mi sposerai…
Luna!
Luna non dirmi che a quest’ora tu già devi scappare
in fondo è presto l’alba ancora si deve svegliare
bussiamo insieme ad ogni porta
se sembra sciocco cosa importa…
Luna!
Luna che cosa vuoi che dica non so recitare
ti posso offrire solo un fiore
e poi portarti a ballare
vedrai saremo un po’ felici
e forse molto più che amici…
Luna!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: