Archivio | Comunicazione RSS feed for this section

E dopo?

26 Mag

Lo sai che ti penso, vero?

E tu?

Lo so che mi pensi.

E allora, perché ci pensiamo e basta?

Perché è più semplice.

Più semplice rispetto a cosa?

Rispetto a scriverci.

Perché?

Perché se ci scriviamo rafforziamo il pensiero e poi non ci basta e vogliamo vederci.

Bello, no?

Dipende.

Da cosa?

Da cosa comporta vederci.

Che cosa comporta?

Che poi non resistiamo.

Fantastico.

Sì, fantastico. E poi?

Poi ci lasciamo andare alle sensazioni, alle emozioni.

Giusto. E poi?

Poi ci respiriamo, ci assaporiamo.

Lo ricordo bene, sai?

Sì che lo so. Ripassiamo, no?

Ho paura di essere impreparato.

Impreparato su cosa?

Impreparato per sopportare il dopo.

Cosa succede dopo?

Che ti voglio rivedere.

Meraviglioso. Anche io.

Allora cosa stiamo aspettando?

Vediamoci.

E dopo?

Rivediamoci!

Parole

25 Mag

Parole bloccate

Rimangono

Nella bocca

Nella testa

Nel cuore

Si dimenano

Si contorcono

Parole bloccate

Anche questa, se vorrete, potrete leggerla dall’inizio e dalla fine.

Tu sei abbastanza. Qui e ora.

24 Mag

Ricomincio da me

16 Mag

Oggi mi sono imbattuta nella Legge dello Specchio.

La conosci?

No, la dieta non c’entra.

Sicuramente non la dieta alimentare.

Si potrebbe declinare in dieta caratteriale.

In che senso?

Ti spiego…

Secondo questa legge la vita ci rimanda quello che siamo e che diamo.

Non solo, essendo collegata alla Legge dell’Attrazione, le persone che attiriamo nella nostra vita ci servono per “specchiarci” in loro.

Gli aspetti caratteriali e i comportamenti che ci piacciono e che non ci piacciono degli altri, sono quegli aspetti di noi stessi su cui dobbiamo lavorare.

Quindi, come davanti a uno specchio, vediamo parti di noi che, forse, difficilmente riusciremmo a vedere.

Effettivamente, dopo aver letto questa teoria, mi sono soffermata a riflettere sulle persone che fanno parte della mia vita, ognuna a modo suo, e alle cose che mi piacciono o mi irritano di loro.

Beh, l’immagine che mi è tornata è quella mia con quegli angoli da smussare o quei punti da rinforzare.

La Legge dello Specchio prosegue dicendo che, se non interverremo nella modifica, continueremo a ritrovarci di fronte sempre alle stesse situazioni di causa/effetto.

Ovviamente bisogna saperla sfruttare a proprio favore.

Come?

Sforzandoci di vedere negli altri più i pregi che i difetti, cosicché di rimando vedremo e alimenteremo i nostri.

Che ne pensi?

Sei rimasto affascinato quanto me?

A un certo punto…

30 Apr

Capita, credo un po’ a tutti, di fare delle riflessioni.

Ti ritrovi un attimo da solo, così per sbaglio.

Sei avvolto nel silenzio della casa, per puro caso.

E capita, dicevo, di fare delle riflessioni.

Capita di ritrovarsi con la mente che vaga tra mille pensieri, idee, fantasticherie.

E mentre rifletti, senza specchiarti, ti rendi conto di arrivare anche a delle conclusioni.

Quindi sei lì che rifletti e trai delle conclusioni.

Ma siccome s’è fatta na certa e non è più il momento di riflettere e trarre delle conclusioni, ecco che improvvisamente la tua mente si svuota.

Un minuto prima era lì brulicante di pensieri e il minuto dopo (senza stare troppo a quantificare) – BAM! – il vuoto.

Il nulla.

Ecco, volevo scrivere questo.

A un certo punto il nulla.

Buona Pasqua

4 Apr

Spero che abbiate trascorso una gioiosa giornata.

Io sicuramente non sono rimasta digiuna.

Mi sono coccolata con il mio arancino scomposto.

E voi, come vi siete coccolati?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: