Archivio | 21:36

Svampita

8 Feb

“Hai visto quella, è completamente svampita.”

“Vero! Che ne pensi delle persone svampite?”

“Mah! Mi divido tra l’ammirazione e l’orticaria.”

“Ahahah! Dorotea, te ne esci con queste considerazioni che mi fanno sbellicare dalle risate.”

“Eppure sono seria. Il paradosso è che faccio ridere quando sono seria; e quando scherzo… lasciamo perdere, va!”

“Ecco, vedi, continui a farmi ridere.”

“Appunto!”

Dorotea e Alice risero un po’.

Quel giorno scorreva lento, come le nuvole davanti al sole. Dorotea avrebbe desiderato poter riempire i polmoni di così tanta aria da avere la forza e la potenza di scansare nuvole e sole per lasciare il posto alle stelle e alla luna.

E per riflesso, spostare le lancette dell’orologio direttamente all’ora in cui ci si mette sotto alle coperte, al riparo da tutto e tutti.

Invece la giornata era solo a metà percorso.

Che fatica, certi giorni! Chissà perché?

Avrebbe voluto trasformarsi in una di quelle persone svampite.

Chissà cosa provano quelle persone?

Chissà come vivono le emozioni?

La sofferenza, chissà come la affrontano?

Il dolore, come lo vivranno?

Saranno svampite anche con le emozioni?

Dorotea era stanca e confusa.

Una valanga di avvenimenti la stava travolgendo e cercava una roccia a cui appigliarsi.

Si dice che l’unico appiglio bisogna trovarlo dentro se stessi.

Magari se diventasse una svampita tutto le scivolerebbe addosso senza lasciare tracce, traumi, ferite.

“Stavo pensando che dovrei diventare amica di una svampita per carpirne i segreti e scoprire come affronta la vita.”

“Ma che dici, Dorotea?”

“Sì, andare alla fonte per attingere informazioni di prima mano. Almeno potrei capire se mi converrebbe trasformarmi in una svampita.”

“Mia dolce e sensibile Dorotea! Tu sei un’anima speciale, un’anima evoluta: non puoi mica involvere!”

“Oh, Alice, amica mia! Vorrei tanto essere come mi descrivi. In verità sono solo una ingenua bambina che crede troppo nelle favole. Dovrei decidermi a diventare una donna adulta disillusa, menefreghista, egoista e approfittatrice. Vedo che la vita è fatta per queste persone. Non per quelle come me.”

Alice abbracciò forte Dorotea e le svelò un segreto: “Mai avere rimpianti. Se è andata bene, è meraviglioso. Se è andata male, è esperienza. Ogni volta che cadi raccogli qualcosa.” (Oswald Avery)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: