Berlusconiful!

26 Mag

Alla fine è sempre innocente, come la metti e metti riesce sempre a farla franca!!! E guarda caso, sa scegliere sempre i momenti precisi e più adatti per certe “uscite di fondaco”. Siamo alla X, almeno!, puntata di Berlusconiful. Ripercorriamole.

Prima puntata: Veronica crede ai giornali “di sinistra”. Anche lei si è fatta deviare dalle menzogne che raccontano.

Seconda puntata: Veronica, stanca delle troppe attenzioni che suo marito dedica alle altre donne (ora pure minorenni, a sua detta), dichiara pubblicamente che divorzierà da Silvio. Questi, ritenendola colpevole, stavolta non le porge pubblicamente le sue scuse (ricordiamo quanto già accaduto in passato). Non deve discolparsi da nulla.

Terza puntata: Silvio ha partecipato al 18mo compleanno di una certa Noemi, a Napoli. Misteriosi i rapporti con questa ragazzina.

Quarta puntata: Improvvisamente Silvio ricorda la distinzione tra interessi pubblici e interessi privati e invoca il SUO diritto alla privacy, ritenendo invadenti e inopportuni gli interventi dei mass media.

Quinta puntata: Silvio convoca la sua sacra famiglia per avere conforto, sostegno e consigli sinceri!

Sesta puntata: Silvio, persona coerente che invocava il SUO diritto alla privacy, colto da fulmineo Alzheimer accetta di farsi dedicare un’intera puntata di Porta a Porta, perché è giusto che il SUO popolo sappia la verità.

Settima puntata: LA SINISTRA ha creato e sta usando questa storia per buttare fango su Silvio pensando di trarne giovamento per le imminenti elezioni (LA SINISTRA!); invece tutto si trasformerà in boomerang che le si ritorcerà contro.

Ottava puntata: Colpo di scena! Appare Gino, l’ex fidanzato di Noemi per portare la sua testimonianza: Silvio e Noemi sono in contatto dal 2008. Questo rapporto riguarda loro due, la famiglia Letizia non è coinvolta.

Nona puntata: Entra in scena il devotissimo Emilio. Dice di aver ricevuto il book di Noemi e di averla “provinata” ma respinta. Sicuramente se fosse intervenuto Silvio non l’avrebbe mandata a casa, ma Silvio non si intromette in queste scelte.

Decima puntata: I colpi di scena si avvicendano. Melania, deputato del PDL, manda una lettera a Veronica esprimendo tutto il suo dispiacere per la vicenda; preoccupata per le ripercussioni che può accusare il glorioso universo femminile; invitandola al dialogo privato col marito per risolvere pacificamente la situazione.

Undicesima puntata: E’ la volta del papà di Noemi che ha deciso di confessare tutto e chiarire una volta per tutto come stanno realmente le cose. Intanto ci tiene a precisare che sua figlia è illibata! Dopodiché, smentendo la confessione di Gino, racconta la sua storiella: è stato lui a stringere rapporti con Silvio in seguito alla morte del suo primogenito. Silvio gli scrisse una lettera di suo pugno per esprimergli tutta la sua vicinanza e sensibilità. Da lì inizia la loro frequentazione sempre più stretta al punto che, quando Silvio conosce Noemi e le dice che avrebbe potuto chiamarlo “nonno”, papà Letizia ribatte: “Nonno mi sembra ingeneroso, meglio che lo chiami papi”!

Dodicesima puntata: Silvio continua a ribattere che LA SINISTRA ha montato tutta questa storia (LA SINISTRA!) e che il SUO popolo sicuramente lo sosterrà perché chi «entra in una vicenda privata per farne un caso politico è indegno».

Sicuramente la soap non finirà qua!

Il SUO popolo vuole pettegolezzi? Giustamente, da bravo “papi”, non può che soddisfarlo! Se avesse voluto veramente che questo polverone fosse stato spazzato sul nascere, semplicemente avrebbe dovuto seguire un antico motto: “Il silenzio è la miglior risposta”.

3 Risposte a “Berlusconiful!”

  1. nina76 26 maggio 2009 a 16:48 #

    solo in italia succedono queste cose è assurdo…io sto con daniela melchiorre quando dice che è necessaria una riforma della giustizia per avere certezza di pena per tutti

    • frafalla 11 giugno 2009 a 07:27 #

      L’importante, a mio avviso, è stare dalla parte della giustizia, della correttezza, della verità, della sincerità e del buon senso. Bisogna sostenere questi, come altri, ideali, piuttosto che quelle persone che fingono di crederci e promuoverli per il bene della comunità e invece pensano solo ai loro interessi.

  2. Lele 13 giugno 2009 a 13:29 #

    Io davvero non capisco!! Ma gli italiani sono tutti “ciechi” o cosa??
    Ma si rendono conto di chi ci “rappresenta”?? Non ho parole, siamo lo “zimbello” di tutta l’Europa grazie a lui…e ancora lo difendono, gli danno ragione e lo VOTANO!!! >E come fai a prendere le distanze e cercare di non “finirci” in mezzo, quando la maggior parte degli italiani si sono tutti RINCRETINITI!!! (Concedimela..). A volte mi vergogno di essere Italiana….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: